Feb 252012
 

«La polemica dell’associazione “Lavoro, ambiente e salute” – spiegano il presidente Marras e l’assessore all’ambiente Siveri – non ha motivo di esistere. La delibera che l’associazione richiama, infatti, prevede che dell’Osservatorio ambientale faccia parte a tutti gli effetti un tecnico indicato dall’associazionismo in rappresentanza dei cittadini. Non esiste alcun ostruzionismo da parte della Provincia, che ha pensato all’Osservatorio proprio come strumento di partecipazione e di verifica dei dati, prevedendo la possibilità di indicare anche un libero professionista di fiducia che avesse competenze nel settore. Non vorremmo che questa polemica “preventiva” avesse altri obiettivi, tipo quello di spingere l’Amministrazione a scegliere un’associazione piuttosto che un’altra. Cosa che non ci compete: ci limiteremo a recepire l’indicazione del tecnico individuato da coloro che a vario titolo ritengono di rappresentare interessi collettivi. Infine, un’ulteriore precisazione. L’Osservatorioambientale non è un luogo di compensazione di decisioni politico amministrative che spettano ad altre istanze istituzionali, ma costituisce una sede di controllo e verifica tecnica dei risultati dei monitoraggi ambientali».

Fonte: Il Tirreno del 20/02/2012

 Lascia un commento

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

*

code